Nicola  Meschini e Simona Santini dell’Atletica Amatori Osimo Bracaccini, iscrivono il  loro nome sull’album d’oro dei vincitori del Cross Country città di Cingoli .

Una tradizione quella della corsa campestre a Cingoli  che risale  agli anni 70 quando  gli storici    Basilio Fabrizi, Giancarlo Guglielmi  Francesco Piattella,  Nazzareno Verdenelli,  diedero vita alla prima  corsa campestre   Cingolana.

Un quartetto anima e cuore  del podismo epico di allora che  trasmise ai  giovani  la passione del correre, in un paese dove  c’era il culto dell’andare veloci in sella alle rombanti moto  sugli sterrati  del Crossodromo di Cingoli  .

Dalle epiche sfide  di ieri a quella di domenica scorsa nel tracciato gara ricavato all’interno dell’Aula Verde Cavalletti che  insieme ai 121 atleti partenti abbiamo ritrovato ancora gli irriducibili storici master  Orlando Santini, Sergio  Franconi,  Osvaldo Perini, Sandro Belelli, Sergio Domizi, Adriano Capecci ..

Nella prima gara di Km. 4 riservata agli Allievi /e  Juniores, Promesse, Assolute e agli Over 60, favorita d’obbligo la jesina Simona Santini.

Con una partenza veloce Simona (La vigilessa più veloce d’Italia ) sin da subito ha preso  la testa della gara, tallonata a breve distanza dal solo Marco Signoretti categoria Allievi suo compagno di squadra.

 A metà gara il giovane Marco Signoretti  calava di ritmo e mollava la scia della Santini  che agevolmente chiudeva la  gara  con un minuto di vantaggio sullo stesso  Marco Signoretti  e   più dietro ancora il terzo arrivato Giovanni D’Amico del G.S. Lucrezia (PU), Al 13° posto assoluto e   3° nella cat. SM.65  Giuseppe Raponi .

Nell’altra gara di 6 km. riservata agli Junior, Promesse, Senior  e  SM. dai 35 ai 49 anni l’altro importante successo è arrivato da Nicola Meschini  .

Perfetta la condotta di gara di Nicola che partito tranquillo al  2° km   incrementava  il ritmo e con una splendida rimonta si è riportava sul battistrada   Cristian Branchesi dell’Atletica Jesi, e con una forte progressione finale operata negli  ultimi 200 metri gli permetteva di tagliare per primo il traguardo con 4 secondi di vantaggio.  Più distaccato al  3° posto   Marco Panfili dell’Atletica Taino (PG), al 6° Corrado Lampa, al  13°  il triatleta Lorenzo Biondi  suoi compagni di squadra.

Sulla stessa distanza di 6 km. in categorie diverse riservate ai SM. 50 e 55, la vittoria è andata a Rachid Hallabou Polisportiva Acli Macerata. In 13 esima posizione  Massimo Jachini .

 

Gianni   Le Moglie