Iniziato l’anno  agonistico e per gli atleti dell’Atletica Amatori Osimo Bracaccini, è arrivato   il momento di calzare le scarpe chiodate  e di appuntare alle maglie i pettorali gara da indossare nelle corse campestri e nei  meeting al coperto di atletica leggera .

Nel 1° Meeting dell’anno,  che ha ufficialmente aperto la stagione  Indoor  al Palaindoor di Ancona,   Francesco Fantini     nella gara dei 60 metri piani con  il suo 7”47,   si è piazzato  al  42° posto  assoluto nella categoria degli Junior  ed ha  realizzato il suo nuovo  record personale al coperto .

Nella successiva gara sui  200 metri piani  seppur   riuscito a scendere sotto il suo personale,  il suo risultato è  stato  invalidato  da un giudice gara per  una presunta, seppur lieve,  invasione di corsia.  

Sempre sulla stessa gara,  dei 60 metri piani  che ha fatto registrare un record di presenze con oltre  100 atleti partecipanti, il suo compagno di squadra Lorenzo Possanzini con il tempo di 8”03 si è classificato al  90° posto  assoluto.

Lo stesso atleta in casacca giallo nera del team Bracacini si è poi  cimentato  nella prova del salto in Lungo,  realizzando  la  misura di  m. 4,27. Una misura distante da quella dei   primi,  che  resta  base di partenza nel  prosieguo della stagione agonistica .

Un importante ritorno alle gare, del mezzofondista   Diego Frontini, recente campione Italiano Vigili Urbani di  corsa campestre titolo conquistato l’anno scorso a Bari, che ha voluto confrontarsi con i più giovani atleti mezzofondisti  nazionali   nella gara degli 800 m.  piani.

Un buon risultato cronometrico il 2’09”10,  da lui ottenuto   che si è piazzato al   6° posto nella quarta batteria  e primo nella categoria dei  SM.40 .

Nel secondo weekend di domenica scorsa con un Palaindoor a spalti gremiti  e con oltre 1.200 atleti provenienti da tutta Italia,  nella  gara dei 60m. piani con una lista di  130 partecipanti    esordio  positivo di  Davide Costanzo,  un’atleta che  lasciato il calcio dilettantistico l’anno scorso ha deciso di passare all’atletica leggera .

Questa sua prima gara,  vissuta con tanta emozione e di fronte a tanti atleti di  blasonate squadre Italiane,  ha chiuso  la sua prova in 8”03 classificandosi al 37° posto.

Esordio positivo e  importante esperienza  per che  ha permesso a Davide Costanzo e al suo tecnico Giuseppe Carbonari di conoscere le sue attuali potenzialità  base di partenza per la sua  crescita fisico sportiva.

A proposito dei 60 metri piani Domenica prossima 20 gennaio al Palaindoor di Ancona,  sarà di scena  il velocista delle Fiamme Gialle Filippo Tortu, autore  l’anno scorso a Madrid  di un’impresa storica  quella di essere stato il primo italiano a scendere sotto i 10 secondi nei 100 metri con 9.99.

Tortu gareggerà   nella gara dei  60 metri piani, alle  ore 17.30 in batteria e alle 19.05 nella Finale .

 Dalla pista in tartan dei 200 m. del Palaindoor di Ancona al  19° Cross Città di  Urbania,  valido come seconda prova di Società Master – Open di corsa campestre .

In  una mattina fredda e soleggiata, con un campo gara  per nulla fangoso, hanno preso il via le 4  gare in programma.

A sfidare il freddo e a testimoniare  la grande passione del correre ancora una volta i due master Sergio Strappato e Rosa Squadroni hanno preso parte alla competizione gareggiando nelle  loro rispettive categorie.

Nella Gara dei 6Km. riservata ai SM. 50 e 55 Sergio Strappato si è classificato al 12° posto nella categoria dei SM.55.

Nella gara di 3 km. riservata a tutte le categorie femminili Rosa Squadroni ha ottenuto un ottimo 2°  posto nella categoria SF. 55.

 

Gianni   Le Moglie