L’Atletica Amatori Osimo Bracaccini  e l’Avis Osimo,  importante alleanza per valorizzare  le donazioni volontarie del sangue  e la corretta educazione alimentare indispensabile nella vita dello sportivo donatore .

Una serata  particolarmente interesse svolta presso la palazzina servizi del campo di Atletica della Vescovara  che ha visto le due Associazioni Osimane  impegnate sul fronte comune del  promuovere stili di vita corretti  e spirito solidale.

Ad aprire la serata  il  Presidente dell’Atletica Amatori Osimo Alessandro Bracaccini,   organizzatore dell’incontro,  che dopo breve introduzione  ha lasciato spazio alla seduta .

Spunti di riflessione proposti dal Presidente della Sezione Avis di Osimo Matteo Valeri,  sull’importanza del donare sangue,  un atto di coscienza civica che dovrebbero fare tutti.

Chi pratica sport è un candidato donatore ideale perchè conduce una vita sana, che può donare sangue o plasma  in sicurezza secondo una tempistica, concordata con i medici addetti alla selezione dei donatori. a seconda delle esigenze e impegni agonistici  personali

Tematiche importanti sono state poi trattate nello specifico    da Fabrizia Labianca responsabile del gruppo giovani Avis Osimo, che ha illustrato  la  composizione e funzioni del sangue  presente nel circolo artero-venoso., la necessità di mettere in pratica alcuni accorgimenti nel  praticare sport, anche a livello intenso, senza rinunciare al piacere della solidarietà. 

Un momento di approfondimento scientifico sportivo è stato curato  dal Maratoneta dietologo dott. Massimiliano Strappato,  sulla giusta alimentazione  dell’atleta  prima durante e dopo la gara . I vari regimi alimentari da quelli proteica adatti a sport di potenza che permettono di perdere massa grassa e  i lipidi che ritardano l’insorgenza della  fatica quindi più adatti a sport di endurance, La corretta alimentazione per un sano stile di vita e quella più specifica dello sportivo  nella consumazione di cibi a : colazione pranzo cena ,  e il supporto dei  vari  integratori sportivi prima, dopo e durante la competizione .

Non poteva mancare il  tema sul recupero muscolare lo smaltimento della stanchezza fisica e la graduale ripresa degli allenamenti post maratona, alla fine   trattati dal fisioterapista dott. Luca Marconi . che ha illustrato le varie patologie più  frequenti   del  maratoneta  e la prevenzione attraverso esercizi propredeutici  con  accorgimenti e consigli   sulla ripresa dell’esercizio fisico .

Gianni    Le Moglie