E’ ancora lei  l’atleta da battere la Jesina Simona Santini ( Atletica Amatori Osimo Bracaccini) che ieri pomeriggio al Palaindoor di Ancona ha conquistato il titolo Italiano SF.40  nella gara dei 3.000 m.

Una prova superlativa la sua,  chiusa con il tempo di 10’20”96 è nuovo Primato Regionale    abbassato di ben 18 secondi .

Dietro di lei l’altra marchigiana Silvia Luna della Grottini Team (tempo 10’39”) al terzo posto   Francesca Ravelli  Podistica Pontelungo Bologna  ( tempo10’40”)

Un titolo Italiano quello conquistato nella giornata di ieri che va ad aggiungersi alle tre vittorie consecutive ottenute nelle  corse campestri di Ancona,  Civitanova  e quella dell’Helvia Recina di Macerata che le è valso il titolo Regionale Assoluto di Cross.

Nell’intervista del  dopo gara Simona ha così commentato  “Fare  un 3.000 Indoor senza aver messo piede in pista, dai campionati Italiani dell’anno scorso di Arezzo, e a 5 giorni dagli impegnativi  10 km di cross dei Campionati Italiani di Firenze , per me è stata una bella sfida. Oggi è stata una gara con una partenza molto lenta per cui ai 600 m. ho deciso di prendere la testa della gara e fare una gara in progressione per conquistare il titolo Italiano Master. E’ stato divertente per me  ricorrere  dopo 10 anni su una pista al coperto . E poi vincere in questo giorno particolare della  Festa del Papà è un piccolo tributo al mio papà coach,  che ancora oggi non è ancora stanco di vedermi correre”

Un atleta versatile Simona che ha vestito la maglia azzurra che spazia dalle  corse su pista indoor e autodoor,  nella campestri e su strada.

Tra i più importanti successi  è d’obbligo ricordare il RECORD ITALIANO ottenuto a Formia nel 1995 nella specialità del Tetrathol con 3.733 punti, nelle prove dei: 60 m. piani , salto in lungo, lancio del vortex e 600 m.  Un  record Italiano ancora oggi da 26 imbattuto.

Non solo mezzofondista veloce che nel 2015 a Padova si è approcciata  per la prima volta nella  Maratona, dove a sorpresa  di tutti gli addetti ai lavori si è classificata al 2° posto Assoluto dietro la Keniana Nancy Githaiga,  realizzando  il suo personale in 2h.43’41”.

Una atleta seria che si allena in silenzio che si  gratificata con i suoi tanti successi dietro i quali  c’è una sua famiglia le sue  tre figlie e un marito che la asseconda ai quali  vanno   la sua riconoscenza .

 

Gianni   Le Moglie