Prestazioni   importanti e significative  quelle ottenute dagli atleti del settore giovanile, Senior e master  dell’Atletica Osimo Bracaccini, in diverse gare valide per l’assegnazioni di titoli Italiani  e  Campionati Regionali.

Ai Campionati italiani assoluti e master dei 10 km su strada,  svoltosi sulle strade di  Dalmine (Bergamo),  erano  presenti 5  atleti portacolori dell’atletica Amatori Osimo Bracaccini.

Nella gara  di 10 km. su strada,  che ha visto laurearsi campionessa Italiana juniores la Piemontese  Michela Cesarò del C.U.S. Torino, superlativa  prova di   Azzurra Ilari   

La ragazza  filottranese, che conta tre titoli due di vice e il titolo di   campionessa Italiana su strada ottenuti in questi due ultimi anni in varie categorie giovanili.

Dopo tre mesi di fermo e con un solo mese di preparazione  con la tanta voglia di ben figurare  è riuscita a classificarsi 5^ assoluta   ad una manciata di secondi  dalla quarta e terza posizione.

Nella  gara riservata agli  under 18,  che ha visto l’atleta  brianzolo Luca Alfieri,    aggiudicarsi  per la seconda volta  consecutiva  il titolo Italiano,  doppia soddisfazione per  Leonardo  Salvucci ,   autore di una brillante prestazione,  ha chiuso la sua gara con il tempo di 35’e 34”  e  abbassato il suo personale di 22 secondi

A questo importante appuntamento dove erano in palio i titoli Italiani  non sono mancati i due Bianchi, con   il padre Doriano   classificatosi  47°  nella categoria degli over 50, mentre il figlio Marco con il tempo  di 35’e17”  si è piazzato al 39° posto nella classifica  dei Senior.  I loro risultati  sono da considerarsi più che eccellenti, vista l’importanza della gara,  con un  alto numero dei partecipanti di elevato  tasso tecnico.

Dalle corsa  su strada  alle gare in pista dove si è  visto scendere nella  pedana dell’alto Lorenzo  Falappa,  in casacca verde  della  rappresentativa Regionale.

Nell’importante rassegna giovanile del  26° Trofeo Giovanile Internazionale della  Città di Majano  di  Udine, Lorenzo  in condizioni fisiche non ottimali è stato costretto a fermarsi sull’1.67., misura questa al di sotto di 14 cm. dal suo record personale.

Generosa quindi la sua  prestazione in questa gara che  l’anno scorso l’aveva visto vincitore  

Al di la di ciò la Rappresentativa Marchigiana è riuscita per la terza ad aggiudicarsi la vittoria in questo importante incontro internazionale dove erano schierate 20 rappresentative regionali di cui 7 provenienti fuori dal territorio Nazionale.

Come si dice sempre che lo sport dell’atletica  non ha età,  da quello giovanile a quello dei  Senior Master.

Atleti questi   che superati  i 35 anni hanno imparato a  conoscersi e gestirsi,  anche per loro l’atletica continua. 

Un’esempio Nicola Orazi che nel trascorso week end su pista di  Fabriano  fa suo il titolo regionale sia  dei 1500 m. che quello dei 5000 m. mentre il suo compagno di squadra l’ex mezzofondista veloce Mimmo Lomartire  che a suo tempo per  problemi fisici ha dovuto lasciare anzitempo l’attività della corsa, per dedicarsi   alla specialità dei Lanci.  

Uno sport quindi quello dell’atletica,   dove tutti possono gareggiare e così che Mimmo,  per gli amici,  lancio dopo lancio  su a Fabriano è riuscito a vincere il titolo Regionale nel lancio del Disco.

 Esempio quindi per i tanti atleti,  che viste le varie discipline  proposte dall’atletica  leggera, possono continuare a far moto e movimento con divertimento.

Gianni   Le Moglie